Scuola di specializzazione in psicoterapia

a orientamento psicoanalitico lacaniano

Università Popolare di Psicoanalisi Jacques Lacan - UFORCA

Istituto abilitato ai sensi Art. 3 L. 56/89 - D.M. 31.12.93 - G.U. n. 19 del 25.1.94; adeguamento D.D. 25.5.01 - G.U. n. 160 del 12.7.01 - DIRETTORE SCIENTIFICO: JACQUES-ALAIN MILLER - PRESIDENTE: ANTONIO DI CIACCIA

MARX e LACAN. Dal plusvalore al plusgodere

Roma
Lunedì, 27 Maggio, 2019 - 18:00

Presentazione
Il Seminario. Libro XVI. Da un Altro all'altro
di Jacques Lacan
(Einaudi Editore)

Dialogano

Nadia Fusini e Antonio Di Ciaccia

Coordina

Sabrina Di Cioccio

INGRESSO GRATUITO

Informazioni:
Luogo

Libreria Feltrinelli
via Vittorio Emanuele Orlando 78-81
Roma

Info
Tel. 06 6786703
Email: segreteria@istitutofreudiano.it

Per la prima volta tradotto, il provocatorio seminario tenuto da Lacan tra il 1968 e il 1969. Un seminario fondamentale nell'insegnamento di Lacan che annuncia il suo pensiero tardo, giocando sulla dialettica soggettiva (da un Altro all'altro), il «plusvalore» marxiano diventa «plusgodere», per permettere al soggetto moderno di non essere ridotto a un semplice oggetto feticcio, alienato nella merce.

In Da un Altro all’altro Lacan confronta il significante e il godimento, esplora l’antinomia tra un Altro del sapere e l‘altro del godimento. Altro del sapere che è il luogo della verità, la cui consistenza però, diversamente da quanto afferma Cartesio, non è garantita da nessuna parte. Per contro, l’essere umano trova la propria coerenza in un solo elemento consistente: l’oggetto a, nel quale prende forma, in modo personalizzato e singolare, il suo godimento. Dal rapporto che si costituisce tra il godimento e il significante si libera una funzione supplementare che Lacan chiama con un termine coniato a partire dal plusvalore di Marx: plusgodere. Assistiamo quindi a degli spostamenti concettuali. Il primo riguarda la ripetizione. Non si tratta piú della ripetizione significante ma della ripetizione del godimento. Tuttavia la ripetizione del plusgodere ha grandi connessioni con il significante – ed è per questo che Lacan fa ricorso alla matematica e alla scommessa di Pascal. Questa è essenzialmente una scommessa sul godimento, dove il godimento è messo in gioco tramite dei significanti. Per chiarire quanto viene lasciato in ombra da Pascal, Lacan si serve di Fibonacci, dando avvio a un movimento che punta a superare il mito per coglierne la logica. Un altro spostamento riguarda il parlante. Lacan non utilizza piú il termine soggetto, che vale come soggetto dell’inconscio, ma ricorre al termine Io, il quale esprime il soggetto della parola dove in gioco c’è anche il godimento e che prelude al parlessere, concetto forgiato da Lacan per designare in un corpo il connubio tra la Cosa che parla, l’inconscio, e la Cosa che non parla, l’es.

Iscrizione Evento

INFORMATIVA TRATTAMENTO DEI DATI  REG. UE 679/2016

I Suoi dati saranno trattati dall’Istituto freudiano per la clinica, la terapia e la scienza per evadere la Sua richiesta di partecipare al corso/convegno/seminario prescelto e per comunicare future iniziative promosse dall’Istituto freudiano per la clinica, la terapia e la scienza e/o per ricevere la newsletter dell’Istituto freudiano per la clinica, la terapia e la scienza. Tutti i dati richiesti sono indispensabili per il suddetto fine. I Suoi dati saranno resi disponibili agli incaricati preposti alle operazioni di trattamento finalizzate alla gestione ed elaborazione dei dati Lei potrà esercitare i Suoi diritti, tra cui consultare, modificare e cancellare i Suoi dati o opporsi al loro trattamento scrivendo a:  comunicazione@istitutofreudiano.it

Se non desidera ricevere la newsletter barri la casella qui sopra