Scuola di specializzazione in psicoterapia

a orientamento psicoanalitico lacaniano

Università Popolare di Psicoanalisi Jacques Lacan - UFORCA

Istituto abilitato ai sensi Art. 3 L. 56/89 - D.M. 31.12.93 - G.U. n. 19 del 25.1.94; adeguamento D.D. 25.5.01 - G.U. n. 160 del 12.7.01 - DIRETTORE SCIENTIFICO: JACQUES-ALAIN MILLER - PRESIDENTE: ANTONIO DI CIACCIA

L'Istituto » Clinica psicoanalitica

In ogni domanda di aiuto c'è qualcuno che soffre a causa di un conflitto interno che non è in grado di risolvere da solo.

La clinica psicoanalitica 

La clinica psicoanalitica opera tenendo conto delle specifiche forme di sintomo e di malessere, dei diversi contesti in cui queste si esprimono e del presupposto che in ogni domanda di aiuto c’è qualcuno che, nelle parole di Sigmund Freud, soffre a causa di un conflitto interno che non è in grado di risolvere da solo.

Il sintomo

L’esperienza psicoanalitica produce effetti sui sintomi e sul disagio che prendono forma in diversi contesti tenendo conto della singolarità soggettiva. Si parte dal presupposto che ogni domanda di aiuto derivi dalla sofferenza causata da un conflitto, da un’impasse che il soggetto non è in grado di risolvere da solo.

Nella prospettiva lacaniana la richiesta di aiuto nasce dalla necessità di superare un’impossibilità incontrata nella vita, che prende forma di sintomo. Questo ha un aspetto multiforme e già Freud aveva posto l'attenzione sulle difficoltà nella vita amorosa e lavorativa.

Il sintomo rivela al soggetto un senso di vuoto e un vuoto di senso.

E' il sintomo, o meglio la sofferenza causata dal sintomo, che spinge una persona a formulare una richiesta di aiuto.

Molti disagi riguardano la sfera dei rapporti in famiglia: per un genitore sostenere il proprio ruolo, per un figlio il suo inserimento nel nucleo familiare, per la coppia il loro rapporto.

Negli anni scorsi si è verificato un rapido incremento dei disturbi dell'alimentazione sia nelle donne sia negli uomini. Sono salite a un livello critico le dipendenze, quali alcolismo, tossicomania, farmacodipendenza e, ultima arrivata, la videodipendenza. Oggi, anche gli attacchi di panico sono motivazione frequente della domanda di aiuto. Particolari condizioni sociali, come quella di immigrato e rifugiato, sono inoltre all'origine di disagio e sofferenza.

Secondo Jacques Lacan “la guarigione è una domanda che parte dalla voce di un sofferente, di uno che soffre nel corpo o nel pensiero. La cosa sorprendente è che ci sia risposta".

La risposta al sintomo

Quale risposta dunque? Sta qui la specificità del riferimento da parte dei Consultori alla psicoanalisi e alla sua applicazione. Per far fronte a queste esigenze l’Istituto freudiano ha promosso il Centro Clinico di Psicoterapia e di Psicoanalisi Applicata (Ce.cli). Il Ce.Cli offre un ciclo di incontri gratuiti che mirano a far emergere tutte le potenzialità di intervento della psicoanalisi in risposta alle nuove modalità con cui si presentano il malessere e il disagio nella contemporaneità.