Scuola di specializzazione in psicoterapia

a orientamento psicoanalitico lacaniano

Università Popolare di Psicoanalisi Jacques Lacan - UFORCA

Istituto abilitato ai sensi Art. 3 L. 56/89 - D.M. 31.12.93 - G.U. n. 19 del 25.1.94; adeguamento D.D. 25.5.01 - G.U. n. 160 del 12.7.01 - DIRETTORE SCIENTIFICO: JACQUES-ALAIN MILLER - PRESIDENTE: ANTONIO DI CIACCIA

Formazione continua » Analisi individuale e supervisione

Analisi individuale: secondo Freud la condizione imprescindibile per poter fare lo psicoanalista è che abbia fatto lui stesso l’esperienza dell’inconscio. Per questo motivo lo psicoanalista deve sottomettersi a una psicoanalisi.

La pratica del controllo ha un posto centrale nella formazione dello psicoanalista. Nell'Atto di fondazione del 1964 Lacan parla della Scuola che garantisce un controllo a chi pratica come psicoanalista, cosa che rappresenta la contropartita di un celebre principio lacaniano secondo cui lo psicoanalista "si autorizza soltanto da sé".

I motivi per chiedere un controllo possono essere vari, ma di fondo c'è un motivo di struttura: manca un sapere per essere sempre all'altezza della propria pratica. Il controllo, dunque, risponde a una necessità di ordine etico che mette lo psicoanalista al lavoro a partire dalle impasse incontrate nella propria pratica clinica.